12.2. uevents e udev del kernel

Le informazioni sul dispositivo necessarie vengono esportate con il file system sysfs. Per ogni dispositivo rilevato e inizializzato dal kernel, viene creata una directory con il nome del dispositivo contenente i file di attributi con le proprietą specifiche del dispositivo. Ogni volta che un dispositivo viene aggiunto o rimosso, il kernel invia un uevent per comunicare la modifica a udev.

Il daemon udev legge e analizza tutte le regole fornite dai file /etc/udev/rules.d/*.rules all'avvio e le memorizza. Se si modificano, aggiungono o rimuovo i file delle regole, il daemon riceve un evento e aggiorna la rappresentazione delle regole nella memoria.

Ogni evento ricevuto viene confrontato con il gruppo di regole fornite. Le regole possono aggiungere o modificare le chiavi d'ambiente dell'evento, richiedere un nome specifico per il nodo del dispositivo da creare, aggiungere symlink che puntano al nodo oppure aggiungere programmi da eseguire dopo la creazione del nodo del dispositivo. Gli uevent di base del driver vengono ricevuti da un socket netlink del kernel.