32.2. Configurazione di SCPM

Nelle sezioni seguenti viene illustrato come configurare SCPM attraverso un esempio reale: un computer portatile collegato a diverse reti. Le principali sfide di questo scenario sono:

Per configurare correttamente un sistema SCPM in modo che sia in grado di gestire le diverse configurazioni di sistema, eseguire le operazioni riportate di seguito.

  1. Aggiungere l'applet Profile Chooser al pannello e configurarlo in modo che consenta il passaggio da una configurazione di sistema a un'altra, come illustrato nella Sezione 32.3.1, "Configurazione dell'applet nel pannello Profile Chooser".

  2. Configurare SCPM con il modulo Profile Manager di YaST, come illustrato nella Sezione 32.3.2, "Configurazione delle impostazioni SCPM di base".

  3. Creare un profilo per ciascuna configurazione con SUMF (Front end di gestione unificata SCPM, SCPM Unified Management Front-End), come illustrato nella Sezione 32.3.3, "Creazione di un nuovo profilo".

  4. Attivare il profilo appropriato alla situazione corrente, come illustrato nella Sezione 32.3.4, "Passaggio da un profilo all'altro".

Se si preferisce controllare SCPM dall'interfaccia della riga di comando, fare riferimento alla Sezione 32.4, "Configurazione di SCPM utilizzando la riga di comando" per i dettagli.