12.7. Glossario

Di seguito vengono date alcune brevi spiegazioni riguardo i termini tecnici e i protocolli più importanti citati nel presente documento:

VoIP

VoIP è l'acronimo di voice over Internet protocol (voce tramite protocollo Internet). Questa tecnologia consente la trasmissione di chiamate telefoniche normali tramite Internet per mezzo di pacchetti instradati. Le informazioni vocali vengono inviate tramite pacchetti discreti come qualsiasi altro pacchetto di dati trasmesso su Internet via IP.

SIP

SIP è l'acronimo di session initiation protocol (protocollo di iniziazione di sessione). Questo protocollo serve a stabilire le sessioni multimediali. Nel contesto di Linphone, SIP è il meccanismo che innesca la suoneria presso il computer chiamato, avvia la chiamata e che la termina non appena si "mette giù la cornetta". La trasmissione vera e propria dei dati vocali è gestita da RTP.

RTP

RTP è l'acronimo di real-time transport protocol (protocollo di trasporto in tempo reale). Esso consente il trasporto di flussi multimediali su reti e richiede UDP. I dati vengono trasmessi tramite pacchetti discreti numerati e catalogati con data/ora per consentire una sequenza corretta e identificazione di quelli persi.

DTMF

Un codificatore DTMF, come un telefono normale, usa copie di toni per rappresentare i vari tasti. Ciascun tasto è associato a una combinazione univoca costituita da un tono alto e da uno basso. Un decodificatore riconverte poi queste combinazioni di toni in numeri. Linphone supporta i segnali DTMF per innescare azioni remote, come la verifica della casella vocale.

codec

I codec sono algoritmi appositamente ideati per comprimere dati audio e video.

jitter

Jitter è la variabilità della latenza (ritardo) in una connessione. I dispositivi audio o i sistemi di connessione, come ISDN o PSTN, richiedono un continuo flusso di dati. Per compensare questo requisito, i terminali e i gateway VoIP applicano un buffer del jitter che raccoglie i pacchetti prima di inoltrarli verso i dispositivi audio o le linee di connessione, tipo ISDN. Aumentando la dimensione del buffer del jitter, si diminuisce la probabilità di perdita di dati ma si aumenta la latenza della connessione.