6.2. Configurazione del desktop tramite il Centro di controllo

Grazie a KDE, è possibile raggiungere livelli altissimi di personalizzazione del desktop. È possibile modificare un certo numero di impostazioni, come lo sfondo del desktop, lo screen saver, i font, la configurazione di mouse e tastiera, e i suoni. È possibile regolare queste impostazioni con i moduli del Centro di controllo KDE. Avviare il Centro di controllo da menu principale oppure premere Alt-F2 quindi digitare il comando kcontrol.

La barra laterale presenta diverse categorie ognuna contenente un certo numero di impostazioni. Fare clic su un'icona di categoria per esplorare le possibilità offerte. In qualsiasi momento, è possibile tornare alla categoria superiore, facendo clic su Back (Indietro). Per una panoramica di tutte le categorie, passare alla visualizzazione ad albero. Per modificare la visualizzazione, scegliere View (Visualizzazione)+Mode (Modalità)+Tree View (Visualizzazione ad albero).

Fare clic su una voce per visualizzarne sulla destra le impostazioni corrispondenti. Modificare le impostazioni desiderate. Le modifiche hanno effetto solo dopo aver premuto Apply (Applica). Se si è modificato un'opzione e si desidera ripristinare le impostazioni precedenti, fare clic su Reset (Ripristina) per annullare le modifiche. Per ripristinare i valori di default di tutte le voci presenti sulla pagina, scegliere Default. Per la modifica di alcune impostazioni potrebbero essere necessarie le autorizzazioni del root. Se richiesto, effettuare il login come root.

Le sezioni seguenti presentano la categorie principali e contengono le procedure per alcune modifiche comuni da applicare al desktop KDE. Informazioni dettagliate sulle impostazioni di ciascuna categoria vengono fornite premendo il pulsante Help (Guida) in ogni pagina delle impostazioni o nel centro di aiuto.

6.2.1. Appearance & Themes (Aspetto e Temi)

Questa categoria consente di modificare l'aspetto del desktop KDE e delle applicazioni. È possibile accedere a un certo numero di impostazioni.

Background (Sfondo) contiene opzioni per lo sfondo del desktop, come colori, immagini o sequenze di immagini. Se sono stati configurati più desktop virtuali, è possibile impostare opzioni diverse per ognuno. Vedere la Sezione 6.2.2, "Desktop".

Colors (Colori) consente di gestire e modificare schemi di colori per il desktop. Nel sistema vi sono diversi schemi di colori installati di default, tuttavia è possibile creare anche uno schema di colori personalizzato utilizzando una base predefinita.

Con Fonts (Font), possono essere configurati tutti i font e i relativi attributi utilizzati nel desktop KDE. Inoltre, è possibile modificare le impostazioni di antialias. Per default, viene attivato l'antialias per tutti i tipi di carattere. L'antialias è un software tecnico per la riduzione dei contorni irregolari, in modo da renderli sfumati. Nonostante riduca l'aspetto irregolare delle linee, le rende anche più sfuocate. Per disattivare o personalizzare l'antialias, selezionare le opzioni corrispondenti.

Nella sezione Icons (Icone) è possibile controllare lo stile delle icone per l'intero desktop KDE. Le icone sono utilizzate su desktop, pannelli e barre degli strumenti delle applicazioni. È possibile scegliere temi di icone, correggerne le dimensioni, assegnarvi effetti (ad esempio, è possibile renderle semitrasparenti o colorarle), nonché configurarne le impostazioni per ciascuna posizione diversa in cui sono utilizzate.

La funzione Launch Feedback (Avvia feedback) consente di modificare il tipo di feedback che si desidera per cursore e barra delle applicazioni. Ad esempio, anziché un cursore rimbalzante che indica il caricamento di un'applicazione, è possibile impostare un cursore lampeggiante.

Se non si utilizza il computer per un tempo determinato, verrà avviato automaticamente uno screen saver. Nella sezione Screensaver (Screen saver), è possibile modificare lo screen saver o configurare l'intervallo di tempo prima dell'avvio.

Nella sezione Splash Screen (Schermata d'avvio), è possibile modificare la schermata visualizzata da KDE all'avvio.

La funzione Style (Stile) contiene le opzioni per gli elementi dell'interfaccia utente (denominati widget), come pulsanti, menu e barre di scorrimento presenti in KDE. È possibile scegliere un determinato stile e visualizzarne un'anteprima.

Il Theme Manager (Gestore temi) consente di scegliere, installare e modificare vari temi (o gruppi di configurazioni) per il desktop di KDE.

La funzione Window Decorations (Decorazioni finestre) presenta le opzioni per la barra dei titoli e lo stile dei bordi delle finestre.

6.2.2. Desktop

Con le impostazioni del Desktop è possibile configurare l'aspetto e il comportamento del desktop KDE.

In Behavior (Comportamento), configurare opzioni come mostrare e nascondere le icone del desktop, mostrare le descrizioni dei comandi e il layout delle icone. È inoltre possibile specificare se si desidera visualizzare le anteprime di particolari tipi di file sul desktop e quali dispositivi dispongono di icone.

In Multiple Desktops (Desktop multipli), aumentare o ridurre il numero di desktop virtuali da utilizzare, quindi inserire un nome per ciascun desktop. Di default, sul sistema sono configurati due desktop virtuali. È possibile passare da un desktop all'altro con il previsualizzatore dei desktop presente nel pannello o utilizzando la rotellina del mouse.

La funzione Panels (Pannelli) controlla le opzioni del pannello come dimensioni, posizione, lunghezza e visualizzazione. È inoltre possibile modificare l'aspetto del pannello con immagini di sfondo, effetti di trasparenza e ingrandimento delle icone. Inoltre, dal momento che il menu principale appartiene anche al pannello, qui è possibile configurare varie opzioni di menu, tra cui le applicazioni visualizzate nel menu principale.

Nella sezione Taskbar (Barra delle applicazioni), è possibile configurare opzioni, come mostrare le finestre di tutti i desktop sulla barra delle applicazioni, raggruppare attività simili e quali operazioni vengono attivate dai pulsanti del mouse sulla barra delle applicazioni.

Con Window Behavior (Comportamento delle finestre) è possibile personalizzare il gestore finestre di default di KDE (KWin). Questa funzione controlla ciò che avviene quando le finestre vengono spostate, viene fatto clic su di esse o vengono ridimensionate. È possibile associare le operazioni a determinati tasti e azioni del mouse.

La funzione Windows-Specific Settings (Impostazioni specifiche delle finestre) consente di personalizzare le impostazioni applicabili solo ad alcune finestre. Hanno effetto solo se si utilizza KWin come gestore finestre.

6.2.3. Internet & Network (Internet e rete)

La categoria Internet & Network (Internet e rete) consente di configurare le opzioni di rete e per Internet.

La gestione di dispositivi e servizi Bluetooth viene trattata in due sezioni: Paired Bluetooth Devices (Dispositivi Bluetooth accoppiati) e Bluetooth Services (Servizi Bluetooth). Nella sezione Connection Preferences (Preferenze connessione) è possibile modificare i valori di timeout per le varie connessioni.

Desktop Sharing (Condivisione desktop) consente l'accesso al proprio desktop da parte di altre persone. Consentire l'accesso alla propria sessione solo a utenti fidati.

La funzione File Sharing (Condivisione file) consente di configurare la condivisione dei file per Samba (Windows) e NFS (UNIX). Le impostazioni possono essere modificate solo dall'amministratore. Accedendo al sistema come root, sarà possibile aggiungere, modificare o rimuovere cartelle da condividere con altri.

Per sfogliare la rete locale, utilizzare Local Network Browsing (Sfoglia rete locale). Questa opzione è analoga a "Risorse di rete". Tenere conto che potrebbe essere necessario software addizionale, in particolar modo del daemon LISa (vedere pacchetto kdenetwork3-lisa).

In Proxy è possibile personalizzare i server proxy e SOCKS. In genere, se l'amministratore non ne indica l'utilizzo, probabilmente non sono utilizzati.

Le impostazioni presenti in Samba devono essere configurate solo tramite YaST.

La funzione Web Browser (Browser Web) consente di configurare le impostazioni per il browser predefinito di KDE (Konqueror). Ad esempio, è possibile personalizzare font, gestire cookie e stabilire il comportamento sul Web, come le scorciatoie Web. Per ulteriori informazioni, sull'uso delle scorciatoie Web, fare riferimento a Sezione 7.5.2, "Utilizzo delle scorciatoie del Web" (↑Applicazioni).

6.2.4. KDE Components (componenti KDE)

Questa categoria contiene opzioni avanzate di KDE, come l'applicazione di default da aprire facendo clic su un collegamento.

Il modulo Component Chooser (Selettore componenti) gestisce operazioni di base. È possibile modificare client e-mail predefinito, editor di testo, programma di messaggistica, terminale e browser Web. Ogni volta che un'applicazione KDE deve avviare un'applicazione di questo tipo, richiama sempre il componente di default impostato in questo modulo.

KDE utilizza File Associations (Associazioni di file) per identificare il tipo di file e avviare l'applicazione corretta. Qui è possibile anche scegliere l'icona per ciascun tipo di file e se visualizzare file di un certo tipo in un visualizzatore incorporato o separato.

Il modulo File Manager consente di configurare il comportamento di Konqueror come file manager. Qui è possibile definire i font e le relative dimensioni da utilizzare, il percorso per la directory home, stabilire se sono consentite le anteprime e le operazioni rapide di copiatura e spostamento.

In KDE Performance (Prestazioni KDE), è possibile ottimizzare le prestazioni del desktop KDE.

In Service Manager (Gestione servizi) viene mostrata una panoramica di tutti i plugin del daemon KDE. Questo modulo visualizza due tipi differenti di servizi: servizi richiamati all'avvio e servizi avviati su richiesta. In genere non è consigliabile modificare le impostazioni di questo modulo, in quanto è fondamentale per KDE.

In Session Manager (Gestore sessioni), è possibile definire la gestione delle sessioni all'avvio e all'arresto. Di default, viene ricordata la sessione precedente e ripristina le applicazioni utilizzate per la sessione successiva. Qui è possibile definire opzioni, come l'esclusione di singole applicazioni dal ripristino.

Lo Spell Checker (Correttore ortografico) consente di modificare il correttore da utilizzare, il tipo di errori da controllare e il dizionario predefinito da usare. Il correttore ortografico di KDE (KSpell) fornisce il supporto per diverse utility di correzione ortografica: le più utilizzate sono ASpell e ISpell.

6.2.5. Peripherals (Periferiche)

Questa categoria contiene impostazioni per diversi dispositivi da collegare al computer, come fotocamere digitali, monitor, tastiere e mouse.

L'opzione Digital Camera (Fotocamera digitale) consente di configurare il supporto per la fotocamera digitale. È possibile aggiungere un modello di fotocamera e definire il tipo di porta a cui è collegata al computer.

Con Display (Schermo), è possibile modificare le opzioni dello schermo, come dimensioni e risparmio energetico, se supportato dallo schermo.

L'opzione Joystick consente di controllare se il joystick funziona correttamente. È possibile regolare la calibrazione.

La sezione Keyboard (Tastiera) consente di modificare le impostazioni base della tastiera, come il ritardo di ripetizione dei tasti.

Naturalmente, è possibile anche regolare molte impostazioni del Mouse, come le operazioni da attivare al clic singolo o doppio, i temi del cursore, gli intervalli per il doppio clic.

Con OBEX Devices (Dispositivi OBEX), è possibile configurare connessioni OBEX per i dispositivi, come i PDA.

L'opzione Remote Controls (Controlli remoti) consente di configurare le associazioni tra controlli remoti e applicazioni KDE.

6.2.6. Power Control (Controllo alimentazione)

Questa categoria è utile solo per i laptop. Laptop Battery (Batteria laptop) controlla lo stato delle batterie. È necessario installare un software per la gestione dell'alimentazione.

6.2.7. Regional & Accessibility (Regionali e accesso facilitato)

Questa categoria contiene le impostazioni regionali, nonché opzioni per le persone disabili..

L'opzione Accessibility (Accesso facilitato) configura funzioni in grado di aiutare persone con difficoltà motorie o visive. Tra queste vi sono alcune opzioni audio e per la tastiera.

La sezione Country/Region & Language (Paese/Area geografica e lingua) consente di configurare opzioni specifiche per l'area di competenza, come lingua, moneta e formato per numeri e date.

In Input Actions (Operazioni di input), è possibile configurare azioni del mouse e tasti di scelta rapida per l'avvio di applicazioni e l'esecuzione di comandi.

Nella sezione Keyboard layout (Layout di tastiera) è possibile impostare più layout per lingue differenti. Se è selezionata l'opzione Enable Keyboard Layouts (Attiva layout di tastiera), è possibile aggiungere più layout di tastiera, come inglese e tedesco, e passare da uno all'altro. È possibile eseguire ulteriori modifiche nella scheda Xkb Options (Opzioni Xkb).

Nella sezione Keyboard Shortcuts (Scorciatoie tastiera) è possibile definire combinazioni di tasti di scelta rapida globali per KDE. Per una panoramica delle combinazioni di tasti attive, fare riferimento all'elenco Global Shortcuts (Scorciatoie globali). È possibile scegliere un differente schema predefinito di scorciatoie, come gli schemi Windows o Mac.

6.2.8. Security & Privacy (Sicurezza e privacy)

Questa categoria contiene impostazioni per i certificati di sicurezza personali, KWallet, trattamento delle password e impostazioni per la privacy.

Per rendere KDE più sicuro, utilizzare Crypto (Crittografia) per configurare SSL (secure socket layer). Questo modulo è utilizzato dalla maggior parte di applicazioni KDE e da altre applicazioni. Consente inoltre di gestire i certificati personali.

L'opzione KDE Wallet (Portafogli KDE) consente di configurare il portafogli di sistema di (KWallet). Salva dati sensibili, come password e dati di moduli, per diverse applicazioni in un file con cifratura ad alto livello, protetto da una password master definita dall'utente. Per informazioni sull'utilizzo di KWallet, vedere la Sezione 5.10.2, "Gestione parole d'ordine con KWallet Manager".

Per modificare le impostazioni personali, selezionare Password & User Account (Parola d'ordine e account utente). Immettere qui un nuovo nome, azienda, indirizzo e-mail, server SMTP o parola d'ordine.

Il modulo Privacy gestisce i dati di navigazione Web personali. Ad esempio, utilizzare questo modulo per svuotare la cache, eliminare la cronologia di siti Web visitati o rimuover cookie indesiderati.

6.2.9. Sound & Multimedia (Suono e multimedia)

In questa categoria è possibile configurare tutte le impostazioni per il sistema audio e per la riproduzione di CD audio.

In Audio CDs (CD audio) è possibile configurare codifica e impostazioni dei dispositivi.

Con Sound System (Sistema audio) è possibile configurare il server audio di KDE (aRts). In questo modo è possibile ascoltare il sistema audio contemporaneamente all'ascolto di un CD musicale.

Con System Bell (Campanella di sistema), è possibile passare dalla notifica di sistema (predefinita) alla campanella di sistema e specificarne il volume, il tono e la durata.

La sezione System Notifications (Notifiche di sistema) consente di definire la modalità di notifica del sistema in caso di problemi, durante l'esecuzione di un'attività o se si verifica un evento che richiede l'attenzione immediata dell'utente. Nella parte superiore della finestra di dialogo, selezionare l'applicazione per cui si intende configurare le notifiche di sistema. Quando viene selezionato un programma, nella finestra inferiore vengono elencati tutti gli eventi che possono essere inviati all'utente. Nella finestra di dialogo Azioni, è possibile determinare il tipo di notifica.

La visualizzazione di default della finestra di dialogo delle notifiche di sistema include l'attivazione della casella di controllo Play a sound (Riproduci un suono) per le notifiche acustiche. Fare clic su Più opzioni per accedere ad altre modalità di azione. È possibile registrare la notifica in un file, eseguire un programma o visualizzare il messaggio in una finestra a comparsa. Nella parte inferiore della finestra di dialogo, in Controlli rapidi, è possibile attivare o disattivare tutte le azioni per i programmi.

6.2.10. System Administration (Amministrazione di sistema)

Questa categoria contiene opzioni per le attività centrali di sistema. La maggior parte delle sezioni richiede autorizzazioni di root per effettuare le modifiche.

Con l'opzione Font Installer (Installazione font), è possibile installare font personali o validi per tutto il sistema. Per modificare i font di sistema, fare clic su Administrator Mode (Modalità amministratore).

L'opzione Login Manager (Gestione login) consente di configurare il programma di gestione del login di KDE (KDM). È possibile modificare l'aspetto, i font utilizzati, lo sfondo, il comportamento allo spegnimento, gli utenti visualizzati all'avvio e altre impostazioni pratiche per lo schermata di accesso.

La sezione Path (Percorso) definisce i percorsi per alcune importanti directory per i dati: desktop, autostart e documents.

6.2.11. Moduli YaST2

La categoria YaST2 Modules (Moduli YaST2) integra le opzioni di configurazione dal Centro di controllo YaST nel Centro di controllo KDE. Per le modifiche in queste sezioni è necessaria la password di root. Contengono le impostazioni per i principali componenti di sistema, tra cui la maggior parte dell'hardware, l'interfaccia grafica utente, l'accesso a Internet, le impostazioni di sicurezza, la gestione degli utenti, l'installazione del software e le informazioni e gli aggiornamenti di sistema. Per accedere direttamente al Centro di controllo YaST, avviare YaST dal menu principale oppure premere Alt-F2 e digitare yast.