2.2. Posta

Il componente per la gestione della posta presente in Evolution può essere utilizzato con numerosi account in diversi formati. Questo componente offre utili funzionalità, ad esempio le cartelle virtuali per visualizzare i risultati della ricerca e il filtro per la posta indesiderata. Configurare l'applicazione da Edit (Modifica)+Preferences (Preferenze).

2.2.1. Importazione di messaggi e-mail da altri programmi di posta

Per importare messaggi e-mail da altri programmi di posta, ad esempio Netscape, selezionare File (File)+Import (Importa). Per i formati mbox, selezionare Import a single file (Importa un file singolo). Per Netscape, selezionare Import data and settings from older programs (Importa dati e impostazioni da programmi precedenti). Per utilizzare dati provenienti da programmi che utilizzano il formato maildir, ad esempio KMail, configurare un account per l'accesso alla directory della posta.

2.2.2. Configurazione degli account

Con Evolution è possibile richiamare messaggi e-mail da più account di posta. È possibile selezionare l'account dal quale si desidera inviare messaggi e-mail quando si compone un messaggio. Configurare gli account di posta da Edit (Modifica)+Preferences (Preferenze)+Mail Accounts (Account di posta). Per modificare una configurazione esistente, selezionarla e fare clic su Edit (Modifica). Per cancellare un account, selezionarlo e fare clic su Delete (Cancella).

Per aggiungere un nuovo account, fare clic su Add (Aggiungi). In questo modo viene aperto l'assistente di configurazione. Per utilizzarlo fare clic su Forward (Avanti). Immettere il nome e l'indirizzo di e-mail nei campi corrispondenti. Se lo si desidera, è possibile immettere informazioni facoltative. Selezionare Imposta come conto di default per utilizzare questo conto come default quando si scrivono messaggi. Fare clic su Forward (Avanti).

Selezionare il formato di messaggi e-mail in entrata appropriato per questo indirizzo in Server Type (Tipo di server). Il formato più comune per scaricare la posta da un server remoto è POP. Il formato IMAP viene utilizzato per le cartelle di posta su server speciali. Richiedere questa informazione all'ISP o all'amministratore del server. Completare gli altri campi rilevanti dopo aver selezionato il tipo di server. Al termine, fare clic su Forward (Avanti). Se disponibili, selezionare le Receiving Options (Opzioni di ricezione). Fare clic su Forward (Avanti).

Configurare quindi le opzioni di consegna della posta. Per inviare messaggi e-mail al sistema locale, selezionare Sendmail (Invia e-mail). Per un server remoto, selezionare SMTP. Richiedere informazioni all'ISP o all'amministratore del server. Per l'opzione SMTP, completare gli altri campi visualizzati dopo la selezione. Al termine, fare clic su Forward (Avanti).

Per default, l'indirizzo di e-mail viene utilizzato come nome per l'identificazione dell'account. Se lo si desidera, è possibile immettere un nome diverso. Fare clic su Forward (Avanti). Fare clic su Apply (Applica) per salvare la configurazione dell'account.

Per impostare un account come account di default per l'invio di messaggi e-mail, selezionare l'account desiderato, quindi fare clic su Default. Per disabilitare la funzione di richiamo di messaggi e-mail da un account, selezionare l'account e quindi fare clic su Disable (Disabilita). L'account disabilitato può essere utilizzato come indirizzo per l'invio, ma non viene più controllato per quando riguarda i messaggi e-mail in entrata. Se necessario, riattivare l'account con Enable (Abilita).

2.2.3. Creazione di messaggi

Per comporre un nuovo messaggio, fare clic su New (Nuovo)+Mail Message (Messaggio di posta). La risposta a un messaggio o il suo inoltro determina l'apertura dello stesso editor di messaggi. Passare a Da e selezionare l'account dal quale si desidera inviare il messaggio. Nei campi relativi al destinatario, immettere un indirizzo e-mail o parte del nome o dell'indirizzo presenti nella rubrica. Se viene individuata una corrispondenza tra quanto immesso e i dati contenuti nella rubrica, viene visualizzato un elenco per la selezione. Fare clic sul contatto desiderato o completare l'immissione se non esistono corrispondenze. Per selezionare un destinatario dalla rubrica, fare clic su A oppure CC.

Evolution consente di inviare messaggi e-mail in formato testo o HTML. Per formattare messaggi in formato HTML, selezionare Formato nella barra degli strumenti. Per inviare allegati, selezionare Allega oppure Inserisci+Allegato.

Per inviare il messaggio, fare clic su Invia. Se non si desidera inviare immediatamente il messaggio, scegliere un comando dal menu File. Ad esempio, salvare il messaggio come bozza e inviarlo successivamente.

2.2.4. Messaggi e-mail cifrati e firme

In Evolution è supportata la cifratura dei messaggi e-mail tramite PGP, che include la firma e la verifica dei messaggi e-mail firmati. Per utilizzare queste funzionalità, generare e gestire chiavi con un'applicazione esterna, ad esempio gpg o KGpg.

Per firmare un messaggio e-mail prima di inviarlo, selezionare Security (Sicurezza)+PGP sign (Firma PGP). Quando si fa clic su Invia, una finestra di dialogo richiede l'immissione della parola d'ordine della chiave segreta. Immettere la parola d'ordine e chiudere la finestra di dialogo facendo clic su OK per inviare il messaggio e-mail firmato. Per inviare altri messaggi e-mail nel corso della sessione corrente senza la necessità di "sbloccare" ripetutamente la chiave segreta, selezionare Remember this password for the remainder of this session (Ricorda questa parola d'ordine).

Quando si ricevono messaggi e-mail firmati da altri utenti, alla fine del messaggio viene visualizzata un'icona che raffigura un lucchetto. Se si fa clic sull'icona, viene avviato un programma esterno (gpg) per il controllo della firma. Se la firma è valida, viene visualizzato un segno di spunta verde accanto al simbolo del lucchetto. Se la firma non è valida, viene visualizzato un lucchetto spezzato.

Le operazioni di cifratura e decifratura dei messaggi e-mail sono estremamente semplici. Dopo aver composto il messaggio e-mail, passare a Security (Sicurezza)+PGP encrypt (Cifratura PGP) e inviare il messaggio. Quando si ricevono messaggi cifrati, una finestra di dialogo chiede la parola d'ordine della chiave segreta. Immettere la parola d'ordine per decifrare il messaggio e-mail.

2.2.5. Cartelle

È spesso consigliabile ordinare i messaggi e-mail in diverse cartelle. L'albero delle cartelle è visualizzato nel riquadro a sinistra. Se si accede alla posta tramite IMAP, le cartelle IMAP vengono visualizzate anche in questa barra delle cartelle. Per il formato POP e la maggior parte degli altri formati, le cartelle sono memorizzate localmente, ordinate in Local Folders (Cartelle locali).

Per default, sono incluse diverse cartelle. Nella cartella Inbox (Posta in arrivo) vengono inizialmente inseriti i nuovi messaggi recuperati da un server. La cartella Sent (Posta inviata) viene utilizzata per salvare le copie dei messaggi e-mail inviati. La cartella Outbox (Posta in uscita) consente la memorizzazione temporanea dei messaggi e-mail non ancora inviati. È utile se non si lavora in linea o se il server della posta in uscita non è momentaneamente raggiungibile. La cartella Drafts (Bozze) viene utilizzata per il salvataggio dei messaggi e-mail non completati. La cartella Trash (Cestino) è progettata per la memorizzazione temporanea degli elementi cancellati. La cartella Junk (Posta indesiderata) è utilizzata per la funzionalità di filtro della posta indesiderata di Evolution.

È possibile creare nuove cartelle in On This Computer (Risorse locali) oppure creare sottocartelle di cartelle esistenti. È possibile creare una gerarchia di cartelle complessa. Per creare una nuova cartella, selezionare File (File)+New (Nuovo)+Mail Folder (Cartella posta). Nella finestra di dialogo Mail Folder (Cartella posta), immettere un nome per la nuova cartella. Utilizzare il mouse per determinare in quale cartella superiore inserire la nuova cartella. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo.

Per spostare un messaggio in una determinata cartella, selezionare il messaggio da spostare. Fare clic con il pulsante destro del mouse per aprire il menu di scelta rapida. Selezionare Move to Folder (Sposta nella cartella) quindi selezionare la cartella di destinazione nella finestra di dialogo che viene visualizzata. Fare clic su OK per spostare il messaggio. Sull'intestazione del messaggio nella cartella originale viene tracciata una linea, per indicare che il messaggio è contrassegnato per essere cancellato dalla cartella in questione. Il messaggio viene memorizzato nella nuova cartella. Per copiare i messaggi, la procedura è simile.

Spostare manualmente un certo numero di messaggi in diverse cartelle può richiedere tempo. Per automatizzare questa procedura, è possibile utilizzare i filtri.

2.2.6. Filtri

In Evolution sono presenti diverse opzioni per filtrare i messaggi e-mail. È possibile utilizzare i filtri per spostare un messaggio in una specifica cartella oppure per cancellare un messaggio. È inoltre possibile spostare i messaggi direttamente nel cestino tramite un filtro. Esistono due opzioni per la creazione di un nuovo filtro: la creazione di un filtro completamente nuovo o la creazione di un filtro sulla base del messaggio da filtrare. Questa seconda opzione è utile per filtrare i messaggi inviati a una mailing list.

2.2.6.1. Impostazione di un filtro

Selezionare Tools (Strumenti)+Filters (Filtri). Questa finestra di dialogo elenca i filtri esistenti, che possono essere modificati o cancellati. Fare clic su Add (Aggiungi) per creare un nuovo filtro. In alternativa, creare un filtro basato su un messaggio, selezionare il messaggio, quindi Tools (Strumenti)+Create Filter from Message (Crea filtro da messaggio).

Immettere un nome per il nuovo filtro in Rule Name (Nome regola). Selezionare i criteri per l'utilizzo del filtro. Le opzioni includono il mittente, i destinatari, l'account di origine, l'oggetto, la data e lo stato. La casella di riepilogo a discesa in cui è visualizzata la voce Contains (Contiene) fornisce numerose opzioni, ad esempio contiene, uguale a , e diverso da. Selezionare la condizione appropriata. Immettere il testo per la ricerca. Fare clic su Add (Aggiungi) per aggiungere ulteriori criteri di filtro. Utilizzare Execute actions (Esegui azioni) per determinare se per l'applicazione del filtro è necessario rispettare tutti i criteri solo alcuni.

Nella parte inferiore della finestra, determinare l'azione da intraprendere quando i criteri del filtro sono rispettati. È ad esempio possibile spostare o copiare i messaggi in una cartella o assegnare loro un colore particolare. Quando si esegue uno spostamento o una copia, fare clic per selezionare la cartella di destinazione. Nell'elenco di cartelle visualizzato, selezionare la cartella desiderata. Per creare una nuova cartella, fare clic su New (Nuova). Fare clic su OK dopo aver selezionato la cartella desiderata. Dopo aver creato il filtro, fare clic su OK.

2.2.6.2. Applicazione di filtri

I filtri vengono applicati nell'ordine elencato nella finestra di dialogo visualizzata facendo clic su Tools (Strumenti)+Filters (Filtri). Per modificare l'ordine, evidenziare un filtro e fare clic su Up (Su) o Down (Giù). Al termine, fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo del filtro.

I filtri vengono applicati a tutti i nuovi messaggi. Non vengono tuttavia applicati ai messaggi già presenti nelle cartelle. Per applicare i filtri ai messaggi già ricevuti, selezionare i messaggi desiderati, quindi selezionare Actions (Azioni)+Apply Filters (Applica filtri).