9.3. Configurazione del boot loader con YaST

Il modo più semplice per configurare il boot loader nel sistema SUSE Linux in uso consiste nell'utilizzare il modulo di YaST. Nel centro controllo YaST selezionare Sistema+Configurazione bootloader. Come nella Figura 9.1, "Configurazione del boot loader con YaST", viene visualizzata la configurazione attuale del boot loader nel sistema in uso ed è possibile apportare le modifiche desiderate.

Figura 9.1. Configurazione del boot loader con YaST

Configurazione del boot loader con YaST

Utilizzare la scheda Gestione della sezione per modificare, sostituire e cancellare le sezioni del boot loader per i singoli sistemi operativi. Per aggiungere un'opzione, fare clic su Aggiungi. Per cambiare il valore di un'opzione esistente, selezionarlo con il mouse e fare clic su Modifica. Se non si desidera utilizzare un'opzione esistente, selezionarla e fare clic su Cancella. Per informazioni sulle opzioni del boot loader, vedere la Sezione 9.2, "Avvio con GRUB".

Utilizzare la scheda Installazione boot loader per visualizzare e modificare le impostazioni relative al tipo e alla posizione e le impostazioni avanzate.

9.3.1. Tipo di boot loader

Impostare il tipo di boot loader in Installazione boot loader. Il boot loader di default in SUSE Linux è GRUB. Per utilizzare LILO, procedere come indicato di seguito:

Procedura 9.1. Modifica del tipo di boot loader

  1. selezionare la scheda Installazione boot loader.

  2. In Boot Loader, selezionare LILO.

  3. Nella finestra di dialogo, selezionare una delle azioni seguenti:

    Proponi nuova configurazione

    Consente a YaST di propone una nuova configurazione.

    Converti la configurazione attuale

    Consente a YaST di convertire la configurazione attuale. Durante questo processo, alcune impostazioni potrebbero essere perse.

    Inizia nuova configurazione

    Scrive una configurazione personalizzata. Questa azione non è disponibile durante l'installazione di SUSE Linux.

    Carica configurazione salvata sul disco

    Carica un file /etc/lilo.conf personalizzato. Questa azione non è disponibile durante l'installazione di SUSE Linux.

  4. Fare clic su OK per salvare le modifiche.

  5. Fare clic su Fine nella finestra di dialogo principale per attivare le modifiche.

Dopo la conversione, la configurazione GRUB precedente viene salvata su disco. Per utilizzarla, reimpostare semplicemente il tipo di boot loader su GRUB e scegliere Ripristina la configurazione prima della conversione. Questa azione è disponibile solo in un sistema installato.

[Note]Boot loader personalizzato

Se si desidera utilizzare un boot loader diverso da GRUB o LILO, fare clic sull'opzione Non installare alcun boot loader. Prima di scegliere questa opzione, leggere attentamente la documentazione del boot loader in uso.

9.3.2. Posizione del boot loader

Per modificare la posizione del boot loader, attenersi alla procedura seguente:

Procedura 9.2. Modifica della posizione del boot loader

  1. Selezionare la scheda Installazione boot loader, quindi selezionare una delle seguenti opzioni dal menu Posizione del boot loader:

    Master boot record di /dev/hdX

    Installa il boot loader nell'MBR di un disco. La X identifica il disco rigido, ovvero, a, b, c, d:

    hda => ide0 master 
    hdb => ide0 slave
    hdc => ide1 master 
    hdd => ide1 slave 
           
    Settore di avvio della partizione di avvio /dev/hdXY

    Il settore di avvio della partizione /boot. Questa è l'opzione di default nel caso in cui nell'unità disco rigido siano installati più sistemi operativi. La Y rappresenta la partizione, ovvero 1, 2, 3, 4, 5 e così via, ad esempio:

    	/dev/hda1
           
    Settore di avvio della partizione radice /dev/hdXY

    Il settore di avvio della partizione / (radice). Questa è l'impostazione predefinita preferita, tranne quando è necessaria una partizione /boot o quando deve essere utilizzato l'MBR.

    Other (Altro)

    Utilizzare questa opzione per specificare manualmente la posizione del boot loader.

  2. Fare clic su Fine per rendere effettive le impostazioni.

9.3.3. Sistema di default

Per modificare il sistema che viene avviato per impostazione predefinita, procedere come indicato di seguito:

Procedura 9.3. Impostazione del sistema di default

  1. Aprire la scheda Gestione della sezione.

  2. Selezionare il sistema desiderato dall'elenco.

  3. Fare clic su Imposta come default.

  4. Fare clic su Fine per attivare le modifiche.

9.3.4. Timeout del boot loader

Il sistema di default non viene avviato immediatamente dal boot loader. Durante questo timeout è possibile selezionare il sistema da avviare o scrivere alcuni parametri del kernel. Per impostare il timeout del boot loader, procedere come indicato di seguito:

Procedura 9.4. Modifica del timeout del boot loader

  1. Aprire la scheda Installazione boot loader.

  2. Fare clic su Opzioni boot loader.

  3. Selezionare Mostra menu di avvio.

  4. In Menu di avvio modificare il valore di Timeout menu di avvio immettendo un nuovo valore, facendo clic con il mouse sul pulsante freccia appropriato oppure utilizzando i tasti freccia della tastiera.

  5. Fare clic su OK.

  6. Fare clic su Fine per attivare le modifiche.

È possibile decidere se il menu di avvio deve essere visualizzato in modo permanente senza limiti di tempo disabilitando la casella Continua avvio dopo timeout.

9.3.5. impostazioni di sicurezza

Questo modulo di YaST garantisce inoltre un livello di sicurezza aggiuntivo in quanto consente di impostare una password, o parola d'ordine, per proteggere il boot loader.

Procedura 9.5. Impostazione della password per il boot loader

  1. Aprire la scheda Installazione boot loader.

  2. Fare clic su Opzioni boot loader.

  3. In Protezione con parola d'ordine selezionare Proteggi bootloader con parola d'ordine e impostare la password desiderata.

  4. Fare clic su OK.

  5. Fare clic su Fine per attivare le modifiche.

9.3.6. Ordine dei dischi

Se nel computer in uso sono installati più dischi rigidi, è possibile specificare la sequenza di avvio dei dischi in base alla configurazione del BIOS del computer (vedere la Sezione 9.2.2, "FIle device.map"). A tale scopo, procedere come indicato di seguito:

Procedura 9.6. Impostazione dell'ordine dei dischi

  1. Aprire la scheda Installazione boot loader.

  2. Fare clic su Dettagli installazione boot loader.

  3. Se nell'elenco sono indicati più dischi, selezionarne uno e fare clic su Su o Giù per riordinare i dischi visualizzati.

  4. Fare clic su OK per salvare le modifiche.

  5. Fare clic su Fine per attivare le modifiche.

Questo modulo consente inoltre di sostituire il master boot record con codice generico (che avvia la partizione attiva). Fare clic su Sostituisci MBR con codice generico in Aggiornamento aree di sistema del disco. Abilitare Attiva partizione bootloader per attivare la partizione che contiene il boot loader. Fare clic su Fine per attivare le modifiche.