8.3. Configurazione del sistema tramite /etc/sysconfig

La configurazione principale di SUSE Linux è controllata tramite i file di configurazione disponibili in /etc/sysconfig. I singoli file in /etc/sysconfig vengono letti solo dagli script per cui sono rilevanti. Ad esempio, le impostazioni di rete vengono analizzate solo dagli script correlati alla rete. Molti altri file di configurazione del sistema vengono generati in base alle impostazioni specificate in /etc/sysconfig. Questo task viene eseguito da SuSEconfig. Se, ad esempio, si modifica la configurazione della rete, SuSEconfig potrebbe apportare modifiche anche nel file /etc/host.conf, uno dei file rilevanti per la configurazione della rete. Grazie a questo principio è possibile apportare modifiche di base alla configurazione senza riavviare il sistema.

Per modificare la configurazione del sistema è possibile scegliere tra due soluzioni: utilizzare l'editor di sysconfig disponibile in YaST oppure modificare i file di configurazione manualmente.

8.3.1. Modifica della configurazione del sistema con l'editor di sysconfig fornito da YaST

L'editor di sysconfig disponibile in YaST fornisce un front-end di facile uso per la configurazione del sistema. Anche se non si conosce la posizione effettiva di una variabile di configurazione da modificare, è possibile utilizzare la funzione di ricerca incorporata di questo modulo e modificare il valore di tale variabile in base alle esigenze. YaST si occuperà di applicare queste modifiche, aggiornare le configurazioni che dipendono dai valori impostati in sysconfig e riavviare i servizi.

[Warning]le modifiche dei file in /etc/sysconfig/* possono danneggiare l'installazione

I file in /etc/sysconfig devono essere modificati solo da utenti con precedenti esperienze e sufficienti conoscenze in materia. Una modifica errata potrebbe causare gravi danni al sistema. I file in /etc/sysconfig includono un breve commento per ogni variabile in cui viene descritto l'effetto provocato.

Figura 8.2. Configurazione del sistema con l'editor di sysconfig.

Configurazione del sistema con l'editor di sysconfig.

La finestra di dialogo di YaST relativa al file sysconfig è suddivisa in tre parti. Nella parte sinistra è disponibile una visualizzazione ad albero di tutte le variabili configurabili. Quando si seleziona una variabile, nella parte destra della finestra vengono visualizzate sia la selezione corrente che l'impostazione corrente di questa variabile. Nella parte inferiore della finestra viene visualizzata una breve descrizione che indica lo scopo della variabile, i possibili valori, il valore di default e il file di configurazione effettivo da cui viene originata questa variabile. In questa finestra di dialogo sono inoltre disponibili informazioni sullo script di configurazione eseguito dopo la modifica della variabile e sul nuovo servizio avviato in seguito alla modifica. Quando si chiude questa finestra di dialogo selezionando Concludi, viene visualizzato un messaggio per chiedere conferma delle modifiche e segnalare gli script che verranno eseguiti. Selezionare inoltre i servizi e gli script che per il momento si desidera ignorare, in modo che vengano avviati successivamente. Verranno applicate automaticamente tutte le modifiche e verranno riavviati tutti i servizi necessari per l'implementazione delle modifiche.

8.3.2. Modifica manuale della configurazione del sistema

Per modificare manualmente la configurazione del sistema, attenersi alla seguente procedura:

  1. Eseguire il login come utente root.

  2. Attivare la modalità utente singolo (runlevel 1) tramite il comando init 1.

  3. Modificare i file di configurazione in base alle esigenze in un editor di propria scelta.

    Se non si utilizza YaST per modificare i file di configurazione in /etc/sysconfig, verificare che i valori vuoti delle variabili siano rappresentati da due virgolette (KEYTABLE="") e che i valori contenenti spazi siano racchiusi tra virgolette. Per i valori composti da una sola parola le virgolette non sono necessarie.

  4. Eseguire SuSEconfig per essere certi che le modifiche vengano applicate.

  5. Ripristinare il runlevel precedente nel sistema tramite un comando quale init runlevel_default. Sostituire runlevel_default con il runlevel di default del sistema. Scegliere 5 se si desidera ripristinare la modalità multi-utente completa con rete e X oppure 3 se si preferisce utilizzare la modalità multi-utente completa con rete.

È importante attenersi a questa procedura quando si modificano impostazioni che hanno effetto sull'intero sistema, ad esempio la configurazione della rete. Le modifiche di piccola entità in genere non richiedono l'attivazione della modalità utente singolo, che è però possibile utilizzare comunque per essere certi che vengano avviati in modo corretto tutti i programmi necessari.

[Tip]disabilitazione della configurazione automatica del sistema

Per disabilitare la configurazione automatica del sistema tramite SuSEconfig, impostare la variabile ENABLE_SUSECONFIG in /etc/sysconfig/suseconfig su no. Non disabilitare SuSEconfig se si desidera utilizzare il supporto per l'installazione di SUSE. È inoltre possibile disabilitare la configurazione automatica parzialmente.