26.3. Avvio e arresto di Apache

Se configurato utilizzando YaST (vedere la Sezione 26.2.2, "Configurazione di Apache con YaST"), Apache viene avviato in runlevel 3 e 5 all'avvio del sistema e interrotto in runlevel 0, 1, 2 e 6. È possibile modificare questo comportamento utilizzando l'editor di runlevel di YaST o lo strumento chkconfig della riga di comando.

Per avviare, interrompere o manipolare Apache su un sistema in funzione, utilizzare lo script /usr/sbin/rcapache2. Per informazioni generali sugli script di init, consultare la Sezione 8.2.2, "Script di init". Il comando rcapache2 prende i parametri seguenti:

start

Avvia Apache, nel caso non sia già in esecuzione.

startssl

Avvia Apache con il supporto SSL, nel caso non sia già in esecuzione. Per ulteriori informazioni sul supporto SSL, consultare la Sezione 26.6, "Impostazione di un server Web sicuro con SSL".

restart

Interrompe e riavvia Apache. Riavvia il server Web, nel caso non sia già in esecuzione.

try-restart

Interrompe e riavvia Apache solo se era già in esecuzione.

reload o graceful

Interrompe il server Web avvertendo tutti i processi Apache forked di terminare le loro richieste prima di chiudere. Poiché ogni processo si blocca, viene sostituito da uno appena avviato, che risulta dal completo "riavvio" di Apache.

[Tip]Suggerimento

rcapache2 reload è il metodo preferito per riavviare Apache in ambienti di produzione, ad esempio per attivare una modifica nella configurazione, poiché consente a tutti i client di essere serviti senza provocare interruzioni alla connessione.

configtest

Controlla la sintassi dei file di configurazione senza influire su un server Web in esecuzione. Poiché questa verifica viene forzata ogni volta che viene avviato, ricaricato o riavviato il server, generalmente non è necessario eseguirla esplicitamente. Nel caso venga rilevato un errore di configurazione, il server Web non viene avviato, ricaricato o riavviato.

probe

Rileva la necessità di ricaricare (verifica se la configurazione è stata modificata) e suggerisce gli argomenti necessari per il comando rcapache2.

server-status e full-server-status

Eseguono rispettivamente il dump di uno schermo di stato breve o completo. Richiede che lynx o w3m siano installati e il modulo mod_status abilitato. Inoltre, è necessario aggiungere status a APACHE_SERVER_FLAGS nel file /etc/sysconfig/apache2.

[Tip]Flag addizionali

Se si specificano flag addizionali a rcapache2, questi verranno trasferiti attraverso il server Web.