Capitolo 22.  Condivisione di file system con NFS

Sommario

22.1. Importazione di file system con YaST
22.2. Importazione manuale di file system
22.3. Esportazione di file system con YaST
22.4. Esportazione manuale di file system
22.5. Ulteriori informazioni

Estratto

Come accennato nel Capitolo 21,  Uso di NIS, NFS interagisce con NIS per creare una rete trasparente per l'utente e consente la distribuzione di file system nella rete. Indipendentemente dal terminale al quale è stato eseguito il login, l'utente potrà sempre accedere allo stesso ambiente.

Al pari di NIS, NFS è un sistema client/server. Un computer può essere l'uno e l'altro, distribuire file system in rete (esportazione) e montare file system da altri host (importazione).

[Important]esigenza dell'uso del DNS

In linea di massima tutte le esportazioni possono essere effettuate solo mediante indirizzi IP. Per evitare timeout, è tuttavia necessario disporre di un sistema DNS funzionante, almeno ai fini della registrazione poiché il daemon mountd esegue ricerche inverse.


22.1. Importazione di file system con YaST

Gli utenti autorizzati possono montare directory NFS da un server NFS negli alberi di file locali. Questa operazione può essere eseguita molto facilmente mediante il modulo YaST Client NFS con l'immissione del nome host del server NFS, della directory da importare e del punto di montaggio locale per la directory. Per eseguire queste operazioni, fare clic su Aggiungi nella prima finestra di dialogo. Fare clic su Porta aperta nel firewall per aprire il firewall e consentire l'accesso al servizio da computer remoti. Lo stato del firewall viene visualizzato accanto alla casella di controllo. Fare clic su OK per salvare le modifiche. Vedere la Figura 22.1, "Configurazione del client NFS con YaST".

Figura 22.1. Configurazione del client NFS con YaST

Configurazione del client NFS con YaST